SEPARARSI OGGI

Oggi le separazioni e i divorzi nel nostro Paese sono all’ordine del giorno e questo porta spesso tutti noi a considerare tale fenomeno “normalità”, non dando le giusta attenzione alle conseguenze che esso comporta per l´intero nucleo familiare, e ancor più sui figli, laddove ce ne siano. Quello a cui bisognerebbe mirare e´ un´assunzione di responsabilità generale nei confronti di se stessi e della propria famiglia, perché si può decidere di dividersi, e spesso diventa la soluzione più opportuna, ma si rimane per sempre parte di una famiglia, che diventa necessario proteggere ancor più in queste situazioni di cambiamento.

I FIGLI

Le ripercussioni che ricadono sui figli possono essere di differente entità a seconda di molte variabili, prima tra tutte la loro età. In secondo luogo ruolo fondamentale riveste la personalità del figlio e la sua capacità di affrontare le difficoltà. Ma di primaria importanza rimane la capacità dei genitori di essere chiari, aiutare i figli a capire ciò che sta accadendo in famiglia, usando le parole adeguate rispetto all’età del bambino. E’ importante non nascondere le cose ai bambini, perché sono come spugne che assorbono le nostre emozioni e sentono benissimo il nostro dolore e i contrasti tra i genitori. Tenerli all’oscuro di tutto lì porta a crearsi spiegazioni erronee di ciò che sta accadendo in famiglia, a sentirsi “stupidi” in quanto considerati incapaci di capire, e spesso li conduce a sentirsi in colpa, in quanto causa dei problemi tra i genitori. I bambini si sentono soli in questa situazione, i genitori sono impegnati tra loro e questo li fa sentire non visti. Diventa fondamentale offrire ascolto al bambino, per capire cosa prova, per aiutarlo a comprendere meglio cosa sta accadendo, chiarendo tutti i suoi dubbi. Bisogna garantirgli un contesto sano in cui non lo si può porre nella condizione di doversi schierare con l´uno o l´altro genitore per timore di perderlo. Anche per quanto concerne la sua collocazione fisica, dobbiamo cercare di garantirgli continuità permettendogli di mantenere il più possibile le condizioni in cui ha sempre vissuto, rimanendo nella stessa casa, frequentando la stessa scuola, gli stessi amichetti, impedendo un ampliamento traumatico, collegato ad un cambio di Paese e abitudini, in un momento già molto delicato.

COME RIMANERE GENITORI SEPARANDOSI

Risulta fondamentale anche in situazioni di grande difficoltà e cambiamento di mettere rancore, rabbia, tristezza da parte, o lavorandoci comunque su per poter elaborare tali emozioni inevitabili, per prendersi per mano e andare tutti insieme nella stessa direzione, il bene della famiglia, di ogni membro del nucleo, e soprattutto del figlio. I genitori devono far capire al figlio che loro continueranno a volergli bene allo stesso modo e ad esserci per lui. Potrà modificarsi l’assetto familiare ma il ruolo del bambino rimarrà lo stesso, non dovrà assumere alcuna posizione di responsabilità, dovrà continuare a godersi la sua crescita mantenendo la protezione,l’affetto e l’educazione di entrambi i genitori. La coppia deve assolutamente tenere fuori il figlio dai propri contrasti, non deve attaccare o screditare l’ex coniuge di fronte al figlio ma bensì valorizzarne gli aspetti positivi, poiché rappresenta anch’esso un riferimento primario per il bambino, che ha bisogno di mantenerne un’immagine adeguata in cui potersi rispecchiare. Gli ex coniugi devono accordarsi per seguire una linea educativa comune, stesse regole, per garantire continuità e chiarezza al figlio. E’ necessario che venga tutelato l’accesso dei bambini a entrambe le famiglie d’origine dei coniugi in quanto rappresentano un punto di riferimento importante per loro e allontanarli significherebbe porli di fronte a ulteriori traumi, e separazioni.

LA MIA TESTIMONIANZA

Io sono figlia di genitori separati, i miei si sono divisi quando io avevo 8 anni, e all’epoca non erano così frequenti le separazioni. Devo dire che quello che più mi ha destabilizzato e’ stata senz’altro la confusione in cui mi hanno lasciato, nessuna parola,nessuna spiegazione, un giorno vivi con i tuoi genitori e quello dopo resti con tua madre e tuo padre se ne va. Questo ti fa sentire totalmente abbandonata. Voglio dire a tutti i figli di genitori separati che senz’altro si soffre e molto per la separazione dei propri genitori e quindi la rottura della propria famiglia, ma anche che grazie alla vita,che può farci incontrare persone speciali o farci vivere esperienze forti, o al supporto di un professionista (uno psicologo), si supera positivamente. L’aver vissuto determinate situazioni familiari al momento fa soffrire notevolmente e crea anche grosse ripercussioni, ma col tempo,se riusciamo a elaborarlo, tempra il nostro carattere e i nostri valori, ci rende persone più sensibili e attente alla sofferenza, e ci porta a costruire su delle basi più solide la nostra futura famiglia.

 

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *